Perché le aspettative ti fottono la vita

Tempo di lettura 5 Minuti

Come ogni anno è arrivata! 

La mia moleskine nuova di pacca è finalmente tra le mie mani.

Certo un po’ in ritardo rispetto agli anni scorsi perchè mentre sto scrivendo queste righe è l’11 gennaio.

Ricordo bene gli anni passati quando il 15 dicembre era già sulla mia scrivania pronta per essere riempita di buoni propositi, obiettivi e aspettative ma…

…nell’ultimo mese sono stata a dir poco come dentro un frullatore e l’ultimo dei miei pensieri era quello di acquistare un’agenda nuova ed iniziare a pianificare il 2023.

.

Se ti interessa sapere cosa è successo continua a leggere qui sotto, se invece non ti interessa e credimi, ti capisco, puoi saltare il prossimo paragrafo e andare direttamente a quello successivo in cui ti spiegherò perchè fare la lista dei buoni propositi e caricare ogni anno di aspettative non solo non ha senso ma rischia davvero di fotterti la vita.

.

12 dicembre ore 9:40: “Gaia, mi dispiace non sento più il battitino”

.

Le 8 parole che mi hanno cambiato la vita.

Le 8 parole più terribili.

Le 8 parole che nessuna mamma vorrebbe sentirsi dire.

Le 8 parole che hanno segnato la morte del mio cuore.

.

Fino ad un minuto prima ero felice, avrei visto il mio bambino e si sa…

…durante la gravidanza sono pochissime le occasioni in cui vedi il piccolo e ogni volta attendi quel momento con ansia e carica di aspettative eppure, per parafrasare Biagio Antonacci, “a volte il destino ha più fantasia di noi”.

.

Così in una frazione di secondo tutto il mio mondo mi è cascato addosso.

Tutte le aspettative, i sogni e i desideri che avevo riguardo al futuro in un attimo sono stati spazzati via, non c’era più niente.

Zero. Vuoto totale, buio assoluto e perdita di senso.

Prima il dolore, atroce. 

Poi la rabbia, furiosa. 

E poi, senza che me ne accorgessi, l’accettazione di quanto accaduto, la resa e l’amore.

.

Certo, non è stato facile e, a dirla tutta, ancora adesso non lo è ma credo che ogni esperienza che si presenta nel nostro cammino non arrivi solo ed esclusivamente per farci del male, al contrario, sono convinta che in un qualche modo contribuisca alla nostra crescita e alla nostra evoluzione.

.

Mentre Manu (Manuela Zavan, tutor del Filo d’Oro e mentor My Life Design Academy) mi seguiva con amore, pazienza e cura e mi aiutava a rimettere insieme i pezzi della vecchia me rotti come un vaso di terracotta lanciato sull’asfalto dal 11° piano di un grattacielo, la prima consapevolezza che è emersa durante le pratiche e i processi è stata quella di lasciare andare ogni aspettativa.

E da lì è nato il desiderio di condividere, con il cuore aperto, quanto questa esperienza mi ha donato.

.

Credo di essere una persona migliore? No.

Credo di essere una persona arrivata? Nemmeno.

Credo di avere il diritto di poter autocommiserarmi e rivestire il ruolo di vittima? Assolutamente no! 

Credo di essere semplicemente una persona in cammino, con un gran pezzo di cuore in meno, ma con alcune consapevolezze in più che ho scelto di condividere con tutti voi, affinché chiunque legga queste righe possa trovare l’ispirazione per vivere il viaggio nella vita con un po’ più di amore e leggerezza, prima di tutto verso se stesso o se stessa.

.

Perché le aspettative ti fottono la vita

.

Partiamo dal principio: il termine aspettativa deriva dalla parola latina expectare che significa aspettare ed è composto da ex = fuori e spectare = guardare. 

Quindi, come ci suggerisce la sua etimologia, possiamo definire l’aspettativa come l’attesa del verificarsi di qualcosa di esterno.

E già da questo comprendiamo bene come avere delle aspettative ci privi del nostro potere personale di essere felici e deleghiamo ad altri, il lavoro, il partner, un figlio, il nuovo anno, qualsiasi cosa di esterno a noi la nostra felicità.

Ma non è solo questo il motivo.

.

Le aspettative altro non sono che delle proiezioni della mente che derivano dalle nostre mancanze, dai nostri vuoti e dai nostri bisogni più reconditi come, per citarne alcuni, essere amati, accettati, riconosciuti, avere valore ecc.

Proiettiamo sugli altri tutto questo, in base a ciò che vorremmo che l’altro fosse e immancabilmente proviamo delusione.

.

E così lui non è più l’uomo perfetto che pensavi, quel lavoro alla fine non ha cambiato la tua vita, il nuovo anno è arrivato ed è passato senza portarti tutto ciò che desideravi e la lista potrebbe proseguire fino all’infinito

E come ti senti?

Frustrato, deluso e arrabbiato.

Ovvio.

.

Peccato che il detto popolare “chi è causa del suo mal pianga se stesso”, calza proprio a pennello in questo caso perché in realtà hai fatto tutto da solo, sempre.

Perché le aspettative che hai creato su cose o persone in realtà non appartengono a loro ma alla tua mente.

.

Il punto di svolta.

.

Vivere senza aspettative ed evitare così delusioni e frustrazioni non solo è possibile ma è il nostro augurio per te in questo 2023.

Come fare?

Ne ha parlato Daniel Lumera in maniera molto dettagliata in questo video estratto dal live “Dialoghi a mente aperta e cuore libero”

.

.

Quali sono i tuoi desideri più profondi? 

Avrai il coraggio di ascoltarti e darti tutto l’amore, l’approvazione, il riconoscimento che cerchi negli altri?

Ti leggiamo nei commenti qui sotto.

Ah, già!

Che fine fanno la mia moleskine e i tuoi buoni propositi?

Beh, io quest’anno ho deciso di riempirla di una cosa sola: amore di sé.

Spero che anche tu sceglierai di fare lo stesso per te stessa, per te stesso.

Attenzione, non ti sto dicendo di non avere obiettivi e vivere “allo sbando”.

Quello che ti sto dicendo è che prima di fare una lista di buoni propositi o fissare degli obiettivi per il nuovo anno ed in generale per la tua vita, dovresti partire da un ascolto autentico di te stesso e dei desideri della tua anima.

Solo così sarai sicuro che ciò che desideri ti appartiene davvero e non è il prodotto di meccaniche di compensazione o di un modello di felicità che ti ha imposto la società.

A tal proposito abbiamo deciso di farti un dono, consideralo il nostro dono di inizio anno, lo trovi in fondo a questa pagina 😉

.

Al tuo Nuovo Inizio…

Per lasciar andare i limiti, i dolori ed i blocchi del passato.

Per andare oltre alle preoccupazioni e alle incertezze del futuro 

Non serve avere aspettative perché in questo istante tutto è già presente ed è perfetto così com’è.

Da qui nasce la sfida dei 7 livelli. 

7 giorni con la guida di Daniel Lumera in un percorso ad alto impatto trasformativo in cui purificheremo, libereremo e innalzeremo tutti e 7 i corpi: fisico, vitale, emozionale, mentale, spirituale e coscienziale per un’esperienza di benessere completa.

.

❤️ Scopri qui come partecipare gratuitamente >

.

.

Condividi l’articolo!

Commenti

guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Dana
Dana
6 giorni fa

Cara Gaia ti abbraccio con amore e gratitudine. Grazie perché leggendoti mi sto sentendo e rivedo il mio essere di questi mesi e le dinamiche che la mia mente ha messo in pratica è che tu hai descritto perfettamente e ti ringrazio ancora . Perché mi hai permesso ancora una volta di ricordarmi come volermi bene. Grazie a tutti con tutto il mio cuore. Dana

Consigliati per te

X