3 cose che imparato grazie alla pratica della meditazione

Tempo di lettura 5 Minuti

.

Mi sento una persona fortunata!

E no, non mi riferisco al bottone sotto la barra di ricerca di google, che per altro non ho mai compreso cosa significasse😅…

Detto questo, ripeto, mi sento una persona fortunata.

Prima di raccontarti il perché ci tengo a dirti che questo articolo, prima di diventare un articolo del blog, è nato come una pagina del mio diario.

Da quando ero piccolina ho l’abitudine di tenere un diario, inizialmente lo scrivevo semplicemente per annotare ciò che facevo.

Mi sembrava in quel modo di fissare per bene dentro di me le cose belle e i momenti felici e, allo stesso tempo, di elaborare quelle “brutte”.

Così questa abitudine si è instaurata in me e col tempo ho saputo che anche la scienza lo consiglia come elemento terapeutico.

Ma torniamo a noi…

…in queste settimane mi sono trasferita nella casa al mare dei miei genitori.

Noi del team My Life Design abbiamo scelto di lavorare da remoto, ovvero senza un ufficio fisso in cui timbrare ogni giorno il cartellino.

Ognuno di noi è libero di lavorare da dove desidera e questa di per sé è già un’immensa fortuna anche se non sempre è facile ma, grazie a quello che ti sto per raccontare, tutto assume una nuova forma.

E così, complice la solitudine, le pratiche in riva al mare, le passeggiate nella natura sono emerse in me nuove consapevolezze che vorrei condividere con te affinché possano esserti d’ispirazione.

La 1° consapevolezza è quella che ha dato il via a questa pagina ed è: posso vivere con poco.

Che ho riassunto in 3 parole: ritorno all’ essenziale.

Certo”, potresti pensare, “facile dire una cosa del genere quando sei in riva al mare in infradito e costume da bagno”.

Nì!

Nel senso, è sicuramente più facile ma posso assicurarti che se avessi programmato di partire per 3 settimane avrei preparato una valigia di almeno 20kg e invece sono qua da oltre 20 giorni con un semplice bagaglio a mano.

Utilizzo gli stessi vestiti, le stesse scarpe, gli stessi costumi e la stessa biancheria.

La Gaia di qualche anno fa non si sarebbe per niente sentita a suo agio a vivere così e invece, questo ritorno all’essenzialità esterno altro non è che un semplice riflesso di ciò che è accaduto nel mio mondo interiore.

Non abbiamo bisogno di aggiungere, abbiamo bisogno di togliere.

Lasciando andare ciò che è superfluo, cose, pensieri, cibo, persone, relazioni e tornando all’essenziale ho potuto sperimentare una leggerezza incredibile dell’essere ed essere più serena.

Da questa prima consapevolezza è emersa la seconda: pensa meno e vivi di più.

Ho sempre avuto una mente molto forte, anche troppo forse, e, da brava occidentale, mi sono identificata a lungo con essa.

In questo modo ero convinta di riuscire a controllare sempre tutto ma non mi ero resa conto che questo “vivere” costantemente nella mia testa mi aveva pian piano allontanata dalla vita reale e dal vivere con intensità ogni momento presente.

In questo la natura aiuta molto.

Svegliarsi all’alba per vedere il sorgere del sole, passeggiare con Jack (il mio cane) in riva al mare mi hanno riportato a stupirmi e restare a bocca aperta davanti al miracolo della vita.

Perché, come dice Daniel Lumera: “basterebbe così poco, basterebbe un po’ di meraviglia. Rendersi conto che siamo circondati da un miracolo costante.”

Ora capisco cosa intende, per davvero.

La 3° ed ultima consapevolezza è il potere della gratitudine.

Lo so, potrebbero sembrare concetti banali, almeno per me era così, ma quando li vivi, li sperimenti e soprattutto li divieni è tutta un’altra vita.

Ho iniziato semplicemente ringraziando dal cuore i miei genitori per aver scelto di acquistare questa casa, poi si è manifestato l’effetto domino.

E così dopo i miei genitori, è arrivato il sole, poi Jack, il mio lavoro, il mio compagno, il mare e ho sentito una gratitudine immensa per tutto ciò che fa parte della mia vita, indistintamente.

Capisci ora perchè mi sento una persona fortunata?

Sai, fin da quando ero bambina trascorrevo interi mesi in questa casa eppure queste consapevolezze non erano mai emerse in me, anzi…

…come spesso accade avevo sempre dato tutto per scontato e a volte anche lamentandomi.

Certo, si cambia, si cresce e si evolve (almeno per alcuni) ma scavando in profondità dentro di me ho trovato il fil rouge che collega tutto: la pratica della meditazione.

La meditazione invece che aggiungere ti aiuta a togliere, a fare spazio nella vita, tornando in quella situazione di purezza, essenzialità e meraviglia tipica dei bambini.

Ti aiuta a portare consapevolezza e a vivere nel momento presente, senza lasciarti condizionare dai fantasmi del passato o dalla paura del futuro, solo così è possibile vivere in un miracolo costante.

Ti porta ad essere più grato o grata perché comprendi che tutto è uno, non esiste separazione e non puoi che essere grato per tutto ciò che la vita ti offre.

Mi ci sono voluti 3 anni di lavoro con Daniel, altri 4 di lavoro interiore e tanti scivoloni per essere queste consapevolezze.

Perché un conto è capirle le cose ma esserle è tutta un’altra storia e fidati, se ci sono riuscita io possono riuscirci tutti.

E tu?

Mediti?

Quali consapevolezze ti ha donato la pratica?

Non vedo l’ora di leggerti nei commenti qui sotto ❤️

P.S: Se per caso volessi approfondire la pratica della meditazione qui sotto ti lascio il link per iniziare questo viaggio con la guida di Daniel Lumera nella 1° masterclass ondemand La Via della Meditazione.

Oltre 5 ore di contenuti (che saranno a tua disposizione per sempre) in cui sarai guidato o guidata passo e scoprirai:

  • L’origine della Meditazione e il suo significato autentico;
  • Cos’è e cosa non è meditare;
  • Le ragioni ed i benefici per imparare a meditare: salute, benessere, evoluzione e possibilità percettive;
  • Come essere presenti in ogni istante per riconnettersi al significato profondo di se stessi;
  • quattro stadi per arrivare all’esperienza della meditazione;
  • Le qualità della mente e lo stile di vita meditativo;
  • Lo stile di vita meditativo: abitudini quotidiane e qualità della vita;
  • Tre Tecniche e due tecniche specifiche di meditazione.

Scopri la Masterclass con una facilitazione valida fino al 12 agosto qui >

.

.

.

.

.

Condividi l’articolo!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Katiuscia
Katiuscia
7 mesi fa

Ciao Gaia, io voglio iniziare a meditare ma sono ancora molto incostante nelle cose, ma riflettero’ sicuramente sulle due proposte. Anche io ero come te sicuramente ho avuto molto dalla vita anche se mi ha tolto altrettanto e 5 anni fa mio marito da un momento all’altro mi ha chiesto la separazione e non sono piu’ entrata in quella casa dove avevo portato tutto. La mia quotidianità, le mie cose, tutte le mie cose sono rimaste e sono ancora li dove le ho lasciate. Per cui ora so cosa significa l’essenziale e non ho bisogno di tutto cio’ che avevo prima. Sono cresciuta molto in questi anni perchè ho scavato dentro di me e ancora voglio crescere e migliorarmi come persona e come donna. Grazie per la tua condivisione. Katiuscia

francopollina
francopollina
7 mesi fa

Ti ringrazio per l’interessamento, molto interessante la tua esperienza, grazie per averla condivisa, ma in questo momento non ho soldi, lo farei volentieri, si, pratico personalmente, lo farei volentieri in gruppo, e soprattutto guidato da Daniel, che apprezzo e stimo tantissimo, ma, ti ripeto, forse questo non è il momento giusto per me, grazie comunque

ALICE
ALICE
7 mesi fa

Ciao ho iniziato a meditare da Maggio 2023, dopo che sono stata ad Ananda, la comunità spirituale di Assisi. È cambiata la mia vita, con la pratica quotidiana. 3 figli, un lavoro e un marito, ho scelto ed amo tutto della mia vita anche le cose che mi hanno portato dolore e frustrazione. Meditare è la chiave.

Daniela
Daniela
7 mesi fa

Grazie per la condivisione Gaia…
Mi sono ritrovata in tanti passaggi della tua vita…
Ho intrapreso da poco, nella pratica, la meditazione…posso dire che, appena conclusa, provo una pace interiore così piacevole che a volte, non vorrei più riaprire gli occhi per restare lì in quel silenzio…anche io sono molto mentale e mi sono accorta che fatico a trovare la gioia del cuore nella mia vita; certo, ci sono episodi che mi commuovono e mi toccano il cuore ma fatico a trovare momenti felici nei cassetti dei ricordi…iniziando il percorso della meditazione riaffiorano piano piano dal fondale della mia vita ricordi passati…ma ancora i ricordi felici sono pochi…avrei un bisogno urgente di riportare alla vita il mio bimbo interiore…só che L vita non può essere solo “dovere” ma mi sono accorta che non só più come si fà a godere in modo consapevole di essa.

Daniela
Daniela
7 mesi fa
Reply to  Gaia Monti

🩵🙏

Nico
Nico
7 mesi fa

Mi manca solo Jack… poi nella mia vita c’è tutto quello che hai scritto. Condivido parola per parola, virgola per virgola, punto per punto ogni tua “consapevolezza”.
Grazie grazie grazie

Rosy
Rosy
7 mesi fa

Ciao Gaia, mentre leggevo il tuo articolo sentivo ogni mia cellulare rigenerarsi.
Io ti ringrazio per questa tua condivisione.
La pratica della mediazione mi sta cambiando la vita. La consapevolezza di vivere nel presente con GRATITUDINE , presenza, ascolto interiore la gioia di vivere è infinita. Non sono ancora arrivata a fare mediazione da sola faccio sempre quella guidata.
Grazie per il dono che fate condividendo istrumenti per aiutare a milioni di persone.
Grazie alla mediazione la qualità del sonno è migliorato.
Grazie alla mediazione il problema Asma quasi dimenticato.
Grazie alla mediazione vivo in gratitudine.
Grazie My Life Desing Daniel per tutte le mediazione e tutto gli strumenti condiviso.
Grazie Grazie Grazie ❤️

Anna
Anna
7 mesi fa

grazie!

I prossimi eventi

Marzo, 2024

Consigliati per te

Perdono
Luca Gonzatto

La forza del perdono: Quando i cancelli del carcere si aprono alla fragilità

Esplora con noi l’incredibile viaggio nel carcere, dove siamo stati sorpresi dalla complicità e dal sostegno reciproco tra i detenuti. Scopri come Daniel Lumera, insieme a noi, ha chiesto perdono a coloro che hanno commesso atti terribili. Sperimenta il potere del perdono e la sua capacità di trasformare anche le situazioni più difficili. Unisciti a noi nella My Life Design Academy per contribuire attivamente alla realizzazione di progetti di cambiamento.

Leggi Tutto »